Gli aragonesi e i veneziani

Dell’instabilità politica ne approfittò il principe di Taranto, Raimondo del Balzo Orsini, per diventare, sul finire del secolo, signore di Brindisi.

In età aragonese, affacciandosi i turchi in Adriatico, si pone il problema di una complessiva ridefinizione del sistema difensivo di Brindisi. Si costruisce il primo nucleo delle fortezze sull’isola di Sant’Andrea, si amplia il castello di Terra, si completa l’inclusione delle aree di levante nell’ambito urbano. Dopo il breve dominio veneziano, Brindisi entra nel sistema imperiale spagnolo quale estremo baluardo dell’occidente innanzi all’avanzare delle armate ottomane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.